I bambini non fanno la dieta

0 35

I bambini non fanno la dieta

Mi sono laureato facendo tirocinio in un ambulatorio (il Centro di Dietologia pediatrica del Policlinico Umberto I) dove questa era la premessa di ogni discorso riguardante la corretta alimentazione dei pazienti, dai più grandi ai più piccoli.

Il fatto di seguire una dieta con l’accezione di restrizione (dimenticando il vero significato che è “stile di vita”), è alla base del fallimento di piani alimentari anche negli adulti.

Facendo una dieta con questo approccio, se si riesce ad avere dei risultati, spesso sono temporanei, perché la maggior parte delle diete consistono nell’eliminazione di alcuni alimenti, oltre che a delle quantità imposte.

Una volta terminato il periodo previsto si torna alle abitudini precedenti, vanificando i risultati.

In età pediatrica, sono proprio le abitudini che andrebbero migliorate, prima di vietare gli alimenti.
In questo caso funziona più l’educazione alimentare che una dieta restrittiva.

L’obiettivo di un percorso nutrizionale per un bambino, specialmente se sovrappeso o con disturbi del comportamento alimentare, dovrebbe essere prima di tutto di migliorare il rapporto con il cibo, inteso come imparare ad avere un’alimentazione varia ed adeguata nelle quantità per l’età corrispondente.

Non è raro vedere bambini che mangiano come adulti, senza l’attività fisica indicata per la loro età, o altri con un elevata selettività per alcuni gruppi di alimenti, come frutta, verdura e pesce.

L’educazione non deve essere mirata solamente al bambino, ma serve il coinvolgimento di tutto il nucleo familiare. Un passo fondamentale per fare in modo che il percorso abbia dei risultati concreti è migliorare l’ambiente domestico ed anche le abitudini di chi si prende cura del bambino.

Jacopo Evangelisti – Dietista – dietista@jacopoevangelisti.it

I bambini non fanno la dieta

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.