Donna Moderna, un cambiamento sociale

Side view portrait of happy casual young business mom holding her newborn cute babe while working on laptop in home office interior. Smiling working mother using pc computer and nursing new born child
0 52

Donna Moderna: un cambiamento sociale

Molte ricerche si sono svolte al fine di comprendere come mai ci sia un aumento così esponenziale di famiglie mono genitoriali e in particolari di madri single. Per alcuni, l’aumento é dovuto a un problematico abbandono dei valori tradizionali. Secondo questa teoria l’aumento dell’individualismo e di un progressivo egoismo sociale accompagnato dalla perdita dei valori tradizionali, ha causato la distruzione dell’ideale di famiglia.

Tuttavia la tendenza a far durare meno le relazioni rispetto ai decenni addietro é in parte dovuta anche ai notevoli cambiamenti socioculturali del ruolo delle donne e alla loro progressiva emancipazione. L’ideale ottocentesco di donna custode del focolare domestico, amorevole madre e procreatrice, lontana dal mondo lavorativo, politico e sociale del tempo é qualcosa che oggigiorno fa attrito con la mentalità moderna. Il progresso avvenuto negli ultimi cinquanta anni ha portato uno sconvolgimento generale riguardo alla donna e al suo ruolo sociale. Essa é diventata protagonista del mondo e non più relegata al solo focolare. La donna moderna occidentale é sicuramente ancora madre ma prima di tutto é una persona attiva, non più soggiogata alle volontà di un mondo maschilista, é una lavoratrice spesso autosufficiente che ha acquisito gli stessi diritti del sesso opposto. Questi traguardi eccezionali avvenuti repentinamente hanno portato una spaccatura molto profonda nei modelli ricorrenti dei secoli addietro. Non bisogna tornare indietro di duecento anni ma semplicemente pensare alle nostre bis nonne, spesso casalinghe e brave massaie, che passavano le loro giornate tra la pulizia di casa, la cura dei figli e la preparazione dei pasti. Il mantenimento della famiglia in termini economici era tutta tendenzialmente a carico dell’uomo, che ricopriva la veste di rappresentanza della famiglia. Difficilmente si trovavano donne, madri di famiglia di sera in un bar con le amiche, ed era quasi impensabile che esse potessero avere più di una relazione. Una dona che andava via di casa o veniva lasciata dal marito era guardata dalla società con sospetto, era considerata una “poco di buono”, spesso la stessa famiglia di origine non accettava il suo ritorno a casa per paura di essere giudicata negativamente dalla società.donna moderna: un cambiamento sociale

Oggigiorno la situazione é nettamente cambiata, troviamo spesso donne che lavorativamente superano di gran lunga i proprio colleghi uomini, sia per le mansioni svolte che per il guadagno ricevuto. Le donne sono libere di uscire e spostarsi tranquillamente senza chiedere il permesso a nessuno, possono vivere da sole senza creare pregiudizi, possono incontrarsi con le amiche di sera in un bar e bere tranquillamente, sono libere di frequentare chi vogliono e possono avere dei figli senza la necessità di un compagno. Questa rivoluzione é avvenuta nell’arco di un solo secolo; bisognerebbe soffermarsi e pensare a come modelli culturali che sono andati avanti per quasi duemila anni si trovino ad essere stravolti in meno di cento anni.

Ed é così che si crea una crepa culturale molto forte che fa traballare la società moderna. L’uomo si ritrova al suo fianco un essere che non riconosce più, che fa attrito con i modelli sociali e culturali da cui ancora non si é allontanato totalmente. La madre amorevole é diventata una donna in carriera, sicura di sé, aggressiva, emancipata, che non ha più bisogno di nessuno per completarsi e vivere. La donna, invece, si trova a vivere in una società in cui é spinta ad essere ed agire sempre più in eguaglianza con il sesso opposto, a dover dimostrare le sue qualità e capacità per confermare il suo nuovo status, ma fondamentalmente porta ancora dentro di se gli strascichi di un passato non troppo lontano.

Per colmare questo divario si dovranno quindi creare nuovi modelli sociali compatibili con questi cambiamenti che dovranno tenere conto della nuova visione contemporanea delle relazioni. Concetti quali amore, desiderio, intimità, amicizia, sostegno reciproco devono essere rielaborati al fine di conciliare le nuove aspettative della vita moderna. Sarà necessario perciò del tempo per riallineare equilibri che andavano avanti da secoli, ridefinendo il senso dell’uomo in generale, non più con rigidi tratti di demarcazione tra i sessi ma come essere nella sua interezza. Concetti quale donna e uomo dovranno divenire più plasmabili e fluidi, tenderanno ad essere sovrapponibili non come due mondi separati ma come due facce della stessa medaglia.

Donna Moderna: un cambiamento sociale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.