ALLATTAMENTO AL SENO

0 184

ALLATTAMENTO AL SENO

Avrò abbastanza latte?

Approcciandosi all’allattamento al seno, già dalla gravidanza, uno dei timori più comuni delle mamme è: “Ma avrò tutto il latte di cui il mio bambino avrà bisogno?”.

Partiamo cercando di capire come avviene la produzione del latte e come viene mantenuta per tutta la durata dell’allattamento.

Tutto ha inizio subito dopo il parto, nel momento in cui il neonato, uscito del grembo materno e poggiato sul petto della mamma, inizia la sua scalata verso il capezzolo. Guidato dall’odore e da un istinto innato lo raggiungerà e lo afferrerà iniziando la suzione. In questo magico momento, sotto lo stimolo della suzione, il cervello materno rilascerà in circolo due importantissimi ormoni:

  • PROLATTINA, che fa sì che il latte si produca;
  • OSSITOCINA (Si, proprio quella che mantiene attivo il travaglio!), che permette al latte di fuoriuscire dal seno.

È quindi proprio dal bambino che verrà messa in moto e sarà tenuta in funzione la perfetta macchina dell’allattamento!

Subito dopo il parto uscirà dal seno un primo preziosissimo latte, il colostro (anche chiamato Oro liquido) che nutre e protegge il neonato ancora vulnerabile, aiutandolo a sconfiggere le infezioni. Solo in un secondo momento, sotto appunto lo stimolo del bambino, con la comparsa della montata lattea verrà prodotto prima il cosiddetto latte di transizione fino ad arrivare al latte maturo.

Durante la montata lattea si può avvertire il seno molto pieno, caldo, a volte dolente. Questo perché gli ormoni entrati in circolo fanno sì che venga prodotto tanto latte tutto insieme. Ma con il passare dei giorni, grazie al bambino che andrà a svuotare regolarmente i seni, come per magia la produzione del latte si calibrerà sulla sua richiesta, e quindi verrà prodotto nella giusta quantità di cui in quel preciso momento della sua vita ha bisogno. Né più né meno. Quindi si crea un perfetto equilibrio tra latte che entra e latte che esce.

Questo succede perché il bambino ha una innata capacità di autoregolarsi e quindi se gli viene data la possibilità di attaccarsi al seno e ciucciare ogni qualvolta lo desideri (senza condizionamenti culturali), la produzione del latte viene mantenuta e viene quindi prodotto tutto il latte di cui ha bisogno.

Tornando quindi alla domanda di partenza, la risposta è: Certo che avrai tutto il latte di cui il tuo bambino avrà bisogno!

Datevi il tempo di conoscervi, riconoscervi e iniziare questa meravigliosa relazione.

Riferimenti bibliografici: Ministero della salute – Allattare al seno; OMS, Unicef.

Per ulteriori chiarimenti o difficoltà in allattamento:

info@ilfilorosa.it

34673504346 Ostetrica Martina

ALLATTAMENTO AL SENO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.