A casa? Tutto bene?

0 165

A casa? Tutto bene?
Ciò che mi spaventa non è la violenza dei cattivi; è l’indifferenza dei buoni. (Martin Luther King)

Allora? Come si sta chiusi in casa?

Pensiamo di chiederlo a Gianni che vive in 50 metri quadri e sono in cinque in famiglia, la connessione internet non c’è e la didattica per lui è davvero a distanza, ma così lontana, così lontana che ancora non l’ha vista passare.

Chiediamolo a Marianna che abita con la mamma, alcolista, e uno o alcuni compagni di lei, anch’essi dipendenti dall’alcol.

Roberto ha un papà che picchia continuamente la mamma e, talvolta, anche lui. Prima lo faceva soprattutto la sera, quando tornava dal lavoro, ma ora che al lavoro non ci va più, sta in casa tutto il giorno e Roberto vive nel terrore: le botte possono arrivare da un momento all’altro.

Giorgia ha pochi mesi e non viene mai presa in braccio: la sua testina è schiacciata da un lato a forza di premere sul cuscino. Il pediatra all’ultimo bilancio di salute aveva detto alla mamma che si trattava di un vizio di postura chiamato “plagiocefalia” ma nessuno, nei prossimi mesi, avrà più la possibilità di monitorare come evolverà la situazione.

Luigi riesce a cucinarsi un piatto di pasta da solo , anche se ha solo sette anni. La mamma ha un grave problema psichiatrico e soffre di epilessia: lui è il primo ad accorgersi quando arriva una crisi e chiama la vicina di casa che, anche quando non esisteva il rischio Coronavirus, spesso fingeva di non sentire il campanello.

Antonia dice bugie. Sa che non deve dire la verità, nessuno le crederebbe o, nel caso in cui le credessero, papà la picchierebbe forte, poi arriverebbero dei signori con la divisa che la porterebbero via e farebbero del male al papà e alla mamma.

Perciò dice bugie per proteggere loro e se stessa, e non dice a nessuno quello che succede dopo pranzo, mentre mamma va a lavorare in fabbrica e lei va a fare il riposino con papà.

A casa? Tutto bene?

A casa? Tutto bene?

Sabrina Menini  – Neuropsichiatra infantile

A casa? Tutto bene?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.